Navigation

Visti austriaci contestati

Manifestazione con blocco del traffico martedì mattina a Berna, nei pressi dell'ambasciata austriaca, per protestare contro il visto obbligatorio cui devono sottostare i lavoratori dei Balcani e della Turchia quando dalla Svizzera vogliono raggiungere i loro paesi.

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 marzo 2001 - 13:12

«Uno scandalo», afferma il Sindacato edilizia e industria (SEI), che ha patrocinato la protesta e che in passato è già intervenuto tanto a Berna quanto a Bruxelles, promovendo una petizione che finora non ha dato grande esito. La manifestazione, non annunciata, ha visto la partecipazione di una trentina di sindacalisti ed è durata un quarto d'ora.

All'arrivo delle forze dell'ordine si è sciolta senza alcun incidente. Solo qualche disagio per gli automobilisti. E' stato esposta la riproduzione di un grande timbro, e striscioni su cui si poteva leggere: «Basta con i visti vessatori».

Rita Schiavi, vicepresidente del SEI, ha consegnato all'ambasciata una lettera in cui si sollecita il governo austriaco ad attivarsi per abolire l'obbligo del visto e a sensibilizzare anche gli altri paesi dell'UE.

Soprattutto per le ferie estive, ma anche in altri periodi dell'anno, turchi ed ex jugoslavi che si trovano in Svizzera sono costretti ad estenuanti code davanti alle ambasciate di Austria e Italia per ottenere un visto di transito, che devono poi ritirare a volte settimane più tardi, dietro pagamento e con notevole perdita di tempo.

swissinfo e agenzie

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?