Navigation

Visita ufficiale in Spagna per Pascal Couchepin

Un momento dell'incontro del consigliere federale Pascal Couchepin con il ministro dell'economia e vice presidente del governo spagnolo Rodrigo Rato Keystone

Il consigliere federale incontra a Madrid vari membri del governo spagnolo, per colloqui dedicati in particolare agli accordi bilaterali e alla fiscalità del risparmio. L'ultima visita di un consigliere federale nella penisola iberica risale al 1997.

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 ottobre 2000 - 14:02

La Spagna ratificherà «prima di Natale» l'accordo bilaterale tra Svizzera e Unione europea sulla libera circolazione delle persone. Lo ha assicurato lunedì il segretario di Stato spagnolo agli affari europei Ramon de Miguel al consigliere federale Pascal Couchepin.

«Non vi sono più problemi in merito» ha dichiarato il capo del Dipartimento federale dell'economia (DFE) al termine del primo degli incontri previsti nel corso della visita di lavoro di due giorni a Madrid. Finora solo l'Austria ha ratificato gli accordi.

La Spagna è intenzionata ad istituzionalizzare maggiormente le relazioni con Berna. I contatti si erano diradati nel corso delle trattative sugli accordi bilaterali: tra i due Paesi vi erano infatti divergenze soprattutto sulla libera circolazione delle persone.

«De Miguel ci ha illustrato la visione di Madrid sul processo di allargamento dell'Unione europea», ha affermato Couchepin. La Penisola iberica difende la posizione di un'apertura fatta paese dopo paese e si oppone ad un'adesione in blocco.

Nel corso di questa visita ufficiale a Madrid Pascal Couchepin ha in programma altri incontri ministri dell'esecutivo di José Aznar. Oltre a quello avuto con il responsabile dell'economia e vice presidente del governo Rodrigo Rato, Cochepin si incontra anche con il ministro delle finanze Cristobal Montoro e con la ministra della scienza e tecnologia Anna Maria Birules Bertran. Nel corso della visita a Madrid, il consigliere federale avrà l'occasione di discutere anche con il governatore della Banca centrale spagnola, Jaime Caruana La Corte, e con il segretario di Stato per gli affari esteri Ramon de Miguel.

A margine degli incontri ufficiali, Couchepin si intratterrà con rappresentanti della comunità elvetica in Spagna e con responsabili dei principali gruppi industriali e finanziari spagnoli. Le discussioni serviranno anche da preparazione al viaggio che il ministro elvetico dell'economia effettuerà in Argentina e Cile tra il 19 e il 24 novembre, accompagnato da una delegazione di dirigenti dell'economia.

«La Spagna ha conosciuto una crescita economica folgorante negli ultimi anni», ha indicato all'ats Robin Tickle, portavoce del Dipartimento federale dell'economia. Il paese iberico è diventato «una vera piattaforma di investimento verso l'America latina», ha aggiunto Tickle, secondo il quale la penisola è inoltre riuscita a darsi un'immagine di rilievo all'interno dell'Unione europea.

Per quanto concerne gli scambi commerciali, le relazioni tra Svizzera e Spagna sono in continua espansione. Nei primi otto mesi di quest'anno le esportazioni sono aumentate dell'11,2 percento, mentre le importazioni sono cresciute del 17,3 percento. La Spagna è il nono cliente dell'economia elvetica e il suo decimo fornitore in ordine d'importanza.

swissinfo e agenzie

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?