Navigation

Una sorpresa dal "DNA spazzatura"

Il DNA è una catena di piccole molecole, allineate come lettere che compongono il lungo testo del genoma.

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 dicembre 2002 - 11:47

Fino a poco tempo fa, gli esperti chiamavano queste successioni di basi "DNA spazzatura" e ritenevano che non servissero a nulla.

Alcune di queste lettere sono raggruppate a formare delle parole, i geni, responsabili della sintesi di specifiche proteine. Molte altre, invece, non fanno parte di alcun gene.

Stylianos Antonarakis e i suoi colleghi dell'Università di Ginevra hanno confrontato le due regioni di DNA, dell'uomo e del topo, base per base e hanno individuato 3.491 segmenti in comune.

Con loro grande sorpresa, hanno scoperto che solo 1.229 di questi segmenti fanno parte di geni. Gli altri sono frammenti di "DNA spazzatura".

"Se la stessa sequenza di basi compare nel genoma di due specie che hanno una comune origine evolutiva", spiega Antonarakis, "significa che quella sequenza svolge una funzione importante: per questo si è conservata lungo entrambi i cammini dell'evoluzione.

Il confronto tra il genoma umano e quello del topo sembra indicare che anche il cosiddetto "DNA spazzatura" ha un ruolo importante, anche se per il momento ignoriamo quale sia."

Lo studio delle regioni non geniche del DNA potrebbe fornire informazioni utili sull'origine e lo sviluppo di numerose patologie ereditarie.

Maria Cristina Valsecchi

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?