Navigation

Un nuovo portavoce per il governo

Il Consiglio federale ha scelto André Simonazzi quale futuro vicecancelliere e portavoce dell'esecutivo. Il 40enne romando succede a Oswald Sigg, che andrà in pensione il 31 marzo 2009.

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 novembre 2008 - 15:06

Originario di Monthey (Vallese), dopo avere conseguito una laurea in relazioni internazionali all'Università di Ginevra André Simonazzi ha seguito una formazione di giornalista presso il quotidiano Le Nouvelliste. Dal 1995 al 1998 ha ricoperto la carica di portavoce per la Romandia di Caritas Svizzera; nel 1998 ha poi assunto la direzione generale della sezione Informazione, svolgendo parecchi incarichi all'estero (Africa, Asia, Europa).

Nel 2004 il Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni lo ha assunto quale portavoce per la Svizzera di lingua francese e sostituto del capo dell'informazione, al quale è subentrato nell'ottobre del 2005.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?