Navigation

Un nuovo partito per i dissidenti UDC

I dissidenti della sezione bernese dell'Unione democratica di centro (destra nazional-conservatrice), riuniti nel "Gruppo Bubenberg", hanno deciso di creare un nuovo partito borghese.

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 giugno 2008 - 14:48

Entro una settimana sarà organizzata un'assemblea per fondare ufficialmente il neonato movimento politico: l'annuncio è stato dato venerdì a Berna.

La volontà di chiarire la situazione giustifica questa decisione adottata in tempi brevi, indica in una nota il cosiddetto «Gruppo Bubenberg» (dal nome dell'eroe bernese della battaglia di Morat nel 1476, Adrian Bubenberg).

Giovedì sera, la sezione UDC dell'Oberland bernese aveva invece espresso la sua intenzione di rimanere in seno al partito nazionale e criticato i secessionisti, fra i quali figurano il ministro Samuel Schmid, il consigliere agli Stati Werner Luginbühl, i consiglieri nazionali Ursula Haller e Hans Grunder, così come il ministro cantonale Urs Gasche.

In una prima reazione, il presidente dell'UDC svizzera Toni Brunner aveva attribuito al nuovo partito poche possibilità di successo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?