Navigation

Un buon raccolto 2004 per Syngenta

In termini di utile netto, il raccolto di Syngenta del 2004 è stato molto proficuo. Syngenta

Il gruppo agrochimico elvetico ha registrato un utile netto di 559 milioni di franchi nel 2004, un aumento dell'84% rispetto all'anno precedente.

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 febbraio 2005 - 09:20

Le vendite di Syngenta sono invece salite dell'11% a 8,83 miliardi di franchi, grazie soprattutto ai nuovi prodotti.

«I risultati ottenuti nel 2004 dimostrano ampiamente il successo della nostra strategia e la forza della nostra offerta di prodotti», dichiara il presidente del consiglio di amministrazione di Syngenta Heinz Imhof.

Il gruppo con sede a Basilea ha annunciato giovedì di aver incrementato il proprio utile netto dell'84% a 559 milioni di franchi.

Escludendo i costi della ristrutturazione e considerando i benefici acquisiti in settori nel frattempo ceduti, l'utile netto rasenterebbe addirittura il miliardo di franchi (929 milioni), un aumento del 124% rispetto al 2003.

Leader del mercato

«L'anno scorso abbiamo registrato una crescita in tutti i settori e in ogni regione, consolidando la nostra posizione di leader del mercato», indica il CEO del gruppo Michael Pragnell.

In particolare, la divisione Crop Protection (protezione delle coltivazioni) ha segnato un aumento dell'11% a 7,32 miliardi di franchi, mentre Seeds (semenze) è cresciuta del 12% a 1,51 miliardi di franchi.

L'acquisizione di Garst e di Golden Harvest hanno inoltre permesso a Syngenta di aumentare «in modo significativo» la sua quota di mercato nelle grandi coltivazioni del Nordamerica.

Un dividendo di 2,70 franchi sarà proposto agli azionisti e pagato, come l'anno scorso, sotto forma di una riduzione del valore nominale dei titoli.

Buoni auspici per il futuro

Syngenta si aspetta buoni risultati anche per il futuro, grazie in particolare alla "fiducia nei collaboratori e all'abilità nell'innovare e nel gestire la vasta offerta di prodotti", indica Pragnell.

Per i prossimi due anni, il gruppo agrochimico elvetico prevede una crescita superiore al 15% del guadagno sulle sue azioni.

swissinfo e agenzie

Fatti e cifre

559 milioni di franchi l'utile netto di Syngenta nel 2004.
La cifra rappresenta un aumento dell'84% rispetto al 2003.
8,83 miliardi di franchi la cifra d'affari (+11%).

End of insertion

In breve

Nata nel 2000 dalla fusione delle attività fitosanitarie del gruppo farmaceutico Novartis e del britannico AstraZeneca, Syngenta è diventato il leader del settore.

Attualmente occupa il terzo rango mondiale nel mercato delle semenze.

Il gruppo agrochimico, quotato alla Borsa svizzera e a quella di New York, impiega 19'000 persone in 90 paesi.

End of insertion

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?