Navigation

UDC entra in governo a Nidwaldo

Per la prima volta l'UDC entra nel governo di Nidwaldo, soffiando un seggio al PPD. Si conferma così l'avanzata democentrista nei cantoni.

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 aprile 2008 - 14:18

Al secondo turno per l'elezione suppletiva dell'esecutivo cantonale nidvaldese, il candidato dell'Unione democratica di centro (UDC, destra nazional-conservatrice) Ueli Amstad domenica ha nettamente battuto quello del Partito popolare democratico (PPD) Martin Ambauen, con 8802 voti contro 5883.

Il voto si è reso necessario dopo l'uscita dal governo del democristiano Paul Niederberger, eletto alla Camera alta del parlamento federale. Al primo turno, il 24 febbraio, Amstad aveva mancato la maggioranza assoluta per sole 19 schede, superando il candidato democristiano Heinz Keller di oltre 600 suffragi. Per cercare di salvare il seggio, PPD ha allora puntato su un nuovo candidato. Ma la manovra è stata vana.

L'esecutivo di Nidwaldo è ora composto di 3 PLR (liberali radicali), 2 PPD, 1 UDC e 1 esponente di Nidvaldo Democratica.

Il nuovo successo democentrista interviene dopo quelli conseguiti alle elezioni cantonali del 6 aprile a Turgovia e Uri e il 16 marzo a Svitto e San Gallo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?