Navigation

UDC: comitato per espulsione Widmer-Schlumpf

L'UDC ha compiuto un passo in più verso l'esclusione dal partito della ministra Eveline Widmer-Schlumpf: il comitato ha approvato la proposta della direzione.

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 aprile 2008 - 18:43

La decisione è stata presa a larghissima maggioranza: 67 voti contro 5 e 7 astensioni, ha comunicato venerdì, alla vigilia dell'assemblea dei delegati, l'Unione democratica di centro (UDC). Nella nota si precisa che il comitato centrale non ha cambiato una sola virgola alla proposta formulata dalla direzione.

Accusando la ministra di aver tramato assieme al Partito socialista per estromettere Christoph Blocher dal governo e farsi eleggere al suo posto, l'UDC svizzera le ha intimato di dimettersi dall'esecutivo entro l'11 aprile e di lasciare il partito.

Parallelamente l'UDC ha ordinato alla sezione grigionese del partito di escludere la Widmer-Schlumpf dai suoi ranghi entro il 30 aprile qualora la ministra non si ritirasse. In caso contrario, sarebbe esclusa l'intera sezione dall'UDC svizzera.

I delegati sabato saranno informati della decisione del comitato centrale, ma non voteranno sulla questione. L'assemblea dei delegati potrà eventualmente essere chiamata a pronunciarsi ulteriormente, quale "istanza di ricorso".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?