Navigation

Cuba: governo proibisce sale giochi e cinema privati

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 novembre 2013 - 21:13
(Keystone-ATS)

Il governo cubano ha ordinato l'immediata chiusura di decine di sale cinematografiche e sale giochi private, sorte di recente all'interno di ristoranti ed altri esercizi. La motivazione è che queste sale non sono mai state autorizzate e che è necessario mettere ordine nelle attività economiche private. Lo riferisce la BBC sul suo sito.

Il governo di Cuba recentemente ha permesso l'apertura di alcune attività private, come piccoli ristoranti, laboratori di sartoria e taxi. Alcuni imprenditori però hanno ampliato queste attività con sale cinematografiche o da videogame.

"Le esibizioni di cinema (comprese le sale in 3D) e i videogiochi cesseranno immediatamente qualunque tipo di attività economica privata", si legge in un annuncio del governo pubblicato sul quotidiano ufficiale Granma. Il comunicato minaccia dure azioni contro le violazioni della legge e motiva la mossa con la necessità di instillare "disciplina" nel settore privato. "Non si tratta di un passo indietro - precisa la nota -. Al contrario, continueremo con decisione a rinnovare il nostro modello economico".

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?

Non è stato possibile registrare l'abbonamento. Si prega di riprovare.
Hai quasi finito… Dobbiamo verificare il tuo indirizzo e-mail. Per completare la sottoscrizione, apri il link indicato nell'e-mail che ti è appena stata inviata.

Scoprite ogni settimana i nostri servizi più interessanti.

Iscrivitevi ora per ricevere gratuitamente i nostri migliori articoli nella vostra casella di posta elettronica.

La dichiarazione della SRG sulla protezione dei dati fornisce ulteriori informazioni sul trattamento dei dati.