Navigation

Tassi ipotecari al ribasso

Si estende sempre più il movimento al ribasso del costo delle ipoteche. Venerdì il Credit Suisse e le banche cantonali di Ticino e Argovia hanno annunciato un ritocco di un quarto di punto.

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 marzo 2001 - 18:40

Visti gli sviluppi sul mercato monetario e dei capitali, il Credit Suisse ha deciso di ridurre di un quarto di punto il tasso delle ipoteche a saggio variabile, indica la grande banca in una nota.

Per i contratti già conclusi la riduzione avrà effetto dal primo luglio. Per le nuove operazioni il Credit Suisse offre ipoteche a tasso variabile per la proprietà abitativa privata a partire dal 4 %, prosegue il comunicato. La grande banca aggiunge che il tasso di interesse viene definito individualmente, in base al cliente e all'immobile.

Anche la Banca cantonale di Argovia ha annunciato una riduzione di 0,25 punti al 4,25 % del proprio tasso ipotecario. La Banca dello Stato del Cantone Ticino ha pure deciso di tagliare di un quarto di punto il tasso di interesse sulle ipoteche variabili, che scende così al 4,25 % da subito per i nuovi contratti e dal primo luglio per quelli esistenti. Il tasso per i finanziamenti di miglioria e riattazione passa al 3 3/4 %.

swissinfo e agenzie

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?