Navigation

Swissport passa in mani spagnole

L'ex-società di SAirGroup ha una clientela di 600 compagnie aeree, tra cui anche Swiss. Swissport

Il gruppo iberico Ferrovial ha rilevato per un miliardo di franchi Swissport , la più grande azienda indipendente del mondo nell'assistenza aerea al suolo.

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 agosto 2005 - 11:08

La società zurighese era stata acquistata nel 2002 dalla britannica Candover, dopo il crollo di SAirGroup.

La vendita, il cui ammontare esatto è di 646 milioni di euro, comprende tutte le azioni e le obbligazioni della società, hanno reso noto lunedì le direzioni di Swissport e Candover.

La società finanziaria britannica aveva rilevato Swissport nel 2002 per 580 milioni di franchi, approfittando della messa in liquidazione di SAirGroup.

«Swissport è stato un eccellente investimento per Candover: ha generato infatti un ritorno che supera di 2,6 volte i costi iniziali», ha dichiarato il direttore generale della società britannica Charlie Green.

La transazione, che dovrebbe essere finalizzata a fine settembre, deve ancora passare al vaglio delle autorità che vigilano sulla concorrenza.

Forte crescita

L'ex filiale di SAirGroup ha conosciuto negli ultimi anni una forte crescita:da quando è passata nelle mani di Candover il suo fatturato è lievitato del 25 per cento.

«L'integrazione di questo nuovo settore d'attività ci consente di continuare la nostra strategia d'espansione, soprattutto ci permette di posizionarci in maniera forte negli Stati Uniti e in Europa», ha detto Joaquin Ayuso, presidente della direzione di Ferrovial.

L'operazione rafforzerà la società spagnola nel settore dei servizi su scala globale. Nel 2004 Ferrovial, attualmente presente solo in Spagna, Portogallo e Gran Bretagna, ha realizzato un fatturato di 2,458 miliardi di euro.

Ogni anno i servizi del gruppo raggiungono oltre 35 milioni di passeggeri. L'azienda è attiva anche nel management e nell'infrastruttura aeroportuale.

Prospettive per il futuro buone

Le prospettive per il futuro di Swissport sono considerate buone: il volume del mercato dei passeggeri e delle merci ancora gestito dalle compagnie aeree è stimato attorno ai 26 miliardi di euro (40 miliardi di franchi).

A medio termine la crescita annua dovrebbe attestarsi attorno al 5 per cento: sono infatti sempre di più gli aeroporti che aprono il mercato a nuove licenze e le compagnie che decidono di affidare l'assistenza a terra a ditte esterne.

Swissport è attualmente presente in oltre 170 aeroporti e 40 paesi e impiega quasi 21mila persone.

Il 90 per cento delle attività del gruppo avvengono sul mercato statunitense e su quello europeo.

Nel 2004 il suo giro d'affari si elevava a 836 milioni di euro (1,3 miliardi di franchi).

swissinfo e agenzie

Fatti e cifre

Ferrovial ha acquistato la società Swissport per 1 miliardo di franchi.
Il gruppo spagnolo rileva un pacchetto azionario pari a 520 milioni di franchi e riprende un debito che ammonta a 481 milioni.
Dopo il crollo di SAirGroup, Swissport era stata ceduta nel 2002 alla società britannica Candover per 580 milioni di franchi.

End of insertion

In breve

Swissport è la più grande azienda indipendente a livello mondiale nel settore dell'assistenza aerea al suolo.

L'ex-società di SAirGroup è attiva in 40 paesi e occupa 21'000 persone.

Nel 2004, Swissport ha offerto servizi di assistenza aerea al suolo a 70 milioni di passeggeri, raggiungendo un fatturato di 1,2 miliardi di franchi.

End of insertion

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?