Navigation

Svizzera colpita da piogge e inondazioni

Il Lago di Lucerna nella giornata di mercoledì. Il livello dell'acqua dovrebbe salire ulteriormente nei prossimi giorni. Keystone / Urs Flueeler

I laghi e i fiumi dei Cantoni della Svizzera centrale, come Berna e Lucerna, hanno raggiunto livelli pericolosi e la pioggia non dovrebbe cessare fino a lunedì. Tuttavia, i timori iniziali di un'altra "inondazione del secolo", come nel 2005, si stanno attenuando.

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 luglio 2021 - 09:27
Keystone-SDA/lj

In seguito alle forti piogge, venerdì il livello di allerta è rimasto al valore più alto (5) per il lago dei Quattro Cantoni, il lago di Thun e il lago di Bienne.

Le inondazioni attorno al lago di Bienne, nel Canton Berna, erano "inevitabili", hanno affermato giovedì le autorità, che hanno invitato la popolazione a non stare in prossimità delle rive del lago e del fiume. Hanno inoltre consigliato di scollegare gli apparecchi elettrici e di rimuovere gli oggetti di valore dai locali a rischio. Pompare l'acqua fuori dalle cantine è inutile, data la quantità di acqua, hanno detto.

A Lucerna si tenta di limitare i danni. Keystone / Urs Flueeler

Anche il livello del lago di Zurigo è salito durante la notte, ma la situazione è meno critica (grado di allerta 4). Alcune case sul lago rischiano di essere inondate, hanno avvertito le autorità cantonali. La situazione è invece stabile nel Canton Vallese.

Giovedì, la piazza principale di Stansstad, nel Canton Nidvaldo, era completamente sommersa. Keystone / Urs Flueeler

Anche la città di Berna si sta preparando alle inondazioni lungo il fiume Aar, che venerdì mattina ha raggiunto una portata di 540 metri cubi d'acqua al secondo. In confronto, durante le grandi inondazioni del 1999 e del 2005, si erano registrati più di 600 metri cubi al secondo.

Pure il livello dell'acqua del Reno a Basilea è elevato. I Cantoni nella Svizzera centrale di Svitto e Uri sono stati colpiti da forti piogge nella notte su venerdì, con conseguenti inondazioni e la chiusura di strade.

Rimozione di tronchi e rami dal fiume Aar a Berna. Keystone / Marcel Bieri

Giovedì, il Presidente della Confederazione Guy Parmelin si è recato a Lucerna, dove ha ringraziato i soccorritori per i loro sforzi e la loro solidarietà. In precedenza, era stato a Bienne.

In Svizzera, finora nessuno è rimasto ferito e non sono state segnalate vittime, secondo le forze dell'ordine. La situazione è quindi ben diversa da quella in Germania.

La pioggia non dovrebbe diminuire fino a lunedì, secondo i meteorologi. Cliccate sui laghi e i fiumi sulla mappa per avere le informazioni più aggiornate sui pericoli di piene e inondazioni in Svizzera.

Contenuto esterno
In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo italian@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?