Navigation

Sempre più stranieri vivono in Svizzera

A fine aprile, gli stranieri residenti in Svizzera erano 1,6 milioni, ossia il 21,1% della popolazione, in crescita dello 0,7%. Nove su dieci provengono da un paese europeo.

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 giugno 2008 - 17:33

La proporzione di cittadini dell'Unione Europea e dell'AELS è cresciuta del 7,7% nell'ultimo anno, a quasi 999'000 persone, mentre quella dei cittadini provenienti da altri Stati è aumentata soltanto dello 0,5%. È quanto ha reso noto mercoledì l'Ufficio della migrazione (UFM).

La progressione più netta è data dai cittadini tedeschi (+37'479), seguiti da portoghesi (+12'900), francesi (+8'664), britannici (+3'649) e austriaci (+1'589). È invece in calo il numero di serbi (-2'451), spagnoli (-2'013) e bosniaci (-1'438), a conferma dei dati registrati negli ultimi anni.

In cifre assolute, il primato è ancora detenuto dagli italiani, con 290'000 immigrati, ossia il 18% circa della popolazione straniera. Al secondo posto figurano i tedeschi (215'000 - 13,4%) e al terzo i portoghesi (189'000 - 11,8%).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?