Navigation

Nuova linea ferroviaria tra Svizzera e Italia

Sei mesi dopo la Svizzera, anche l'Italia ha avviato i lavori per il collegamento ferroviario tra Arcisate, in provincia di Varese, e Mendrisio. La nuova infrastruttura lunga 17,7 chilometri dovrebbe essere pronta nel 2013, alleviare i problemi di traffico nel canton Ticino e sviluppare l'aeroporto di Malpensa.

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 luglio 2009 - 18:26

"Questa è l'ennesima dimostrazione del fatto che crediamo fermamente nel ruolo decisivo che l'aeroporto di Malpensa gioca per tutto il nord Italia e anche per la Svizzera", ha affermato il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, all'inaugurazione del cantiere ferroviario.

All'appuntamento erano presenti anche il viceministro italiano per le Infrastrutture, Roberto Castelli, l'amministratore delegato delle Ferrovie italiane, Mauro Moretti, nonché il consigliere di Stato ticinese Marco Borradori. L'inaugurazione in precedenza era stata spostata in due occasioni a causa di un incidente ferroviario e del maltempo.

Secondo il direttore del Dipartimento del territorio, sono circa 43'000 i frontalieri che ogni giorno si recano in Ticino per lavorare. In futuro avranno un'alternativa rispetto all'automobile, ha osservato, precisando che la nuova tratta ferroviaria sarà riservata soltanto al traffico passeggeri e non a quello merci.

Per i viaggiatori vi saranno anche altri vantaggi: la durata del tragitto fino in Romandia dovrebbe ridursi di quasi due ore, dato che il Ticino disporrà di un nuovo collegamento veloce attraverso il Sempione e il Lötschberg.

Inoltre l'amministratore delegato delle Ferrovie italiane, Mauro Moretti, ha promesso che, con la firma del nuovo contratto di servizio in Lombardia, vi saranno una maggiore pulizia dei treni nuovi e investimenti in materiale rotabile.

La conclusione dei lavori è prevista nel 2013 e il loro costo per l'Italia è stimato in 220 milioni di euro (circa 335 milioni di franchi). Per la tratta lunga 6,5 chilometri tra Mendrisio e Stabio la Svizzera investe 134 milioni di franchi, che Cantone e Confederazione mettono a disposizione in parti uguali.

swissinfo.ch e agenzie

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?