Navigation

Lasciate vivere la lince e il lupo

La lince e il lupo sono animali amati dagli svizzeri: secondo un sondaggio pubblicato domenica da Pro Natura, il 72% degli elvetici è contro l'uccisione di questi predatori allo scopo di mantenere la popolazione di cervi e camosci per la caccia.

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 maggio 2009 - 16:28

Il 69% è inoltre contrario all'uccisione nelle aree protette degli uccelli a cui piace il pesce, come ad esempio i cormorani, come voluto dai pescatori.

I risultati del sondaggio sono in aperto contrasto con la prevista revisione dell'ordinanza sulla caccia. Essa prevede un allentamento delle norme vigenti, compresa l'uccisione, in determinate condizioni, di specie protette, anche nelle riserve.

La stragrande maggioranza degli intervistati (90%) si è anche espressa per il mantenimento o per l'aumento del numero delle aree protette e di riposo dove la caccia è proibita. Per Pro Natura questo è un chiaro segnale per le autorità, i cacciatori e i pescatori.

L'indagine è stata condotta nei mesi di marzo e aprile dall'Istituto GFS di Zurigo. Sono state intervistate 1030 persone nella Svizzera tedesca e francese. L'opinione della Svizzera italiana non è stata rilevata.

swissinfo.ch e agenzie

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?