Navigation

Caritas Svizzera ricostruisce in Abruzzo

L'organizzazione umanitaria elvetica ha avviato la costruzione di un centro comunitario e una scuola nella regione dell'Aquila, devastata dal terremoto in aprile. I costi sono preventivati a 3 milioni di franchi.

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 luglio 2009 - 12:31

"La situazione è drammatica" nel capoluogo abruzzese, sottolinea Caritas Svizzera in un comunicato diramato martedì, spiegando l'urgenza di ricostruire alloggi e infrastrutture prima dell'arrivo dell'inverno. Solitamente nella zona le prime nevicate si registrano in novembre e l'inverno è lungo e rigido.

Con il sostegno della Catena della solidarietà e in collaborazione con Caritas Italia, l'organizzazione elvetica costruisce un centro di due piani a Poggio di Roio. Il primo piano sarà inizialmente destinato ad alloggi per ospitare anziani soli. In seguito saranno accolte persone in condizioni sociali disagiate o studenti.

Caritas Svizzera cofinanzia inoltre un centro scolastico condiviso da una scuola preparatoria, una elementare e un nido d'infanzia.

Entro novembre le autorità italiane si sono da parte loro impegnate a erigere 13mila case prefabbricate per l'accoglienza di 65mila senza tetto.

swissinfo.ch

swissinfo.ch

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?