Navigation

Acquisti su internet con il vento in poppa

Il commercio elettronico di beni e di servizi non ha risentito della crisi. Stando ad una ricerca, nel 2009, 21 aziende di e-commerce hanno vissuto infatti una crescita del 14% rispetto all’anno precedente.

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 maggio 2010 - 18:35

Lo studio «E-Commerce Report 2010», presentato giovedì a Zurigo, è stato realizzato dalla Scuola universitaria della Svizzera occidentale e dall’azienda attiva nel settore dei pagamenti online Datatrans.

La ricerca ha evidenziato che la concorrenza sul mercato elettronico si fa sempre più agguerrita, specialmente fra i grandi attori del settore. Le aziende coinvolte nel sondaggio hanno inoltre sostenuto che ad affermarsi è soprattutto l’e-commerce mediante il cellulare e che la maggiore difficoltà giunge dalla massiccia presenza in rete di piattaforme che offrono questo servizio.

Fra le ditte contattate figurano i principali fornitori del commercio elettronico in Svizzera: le Ferrovie federali svizzere (FFS), LeShop (sito di vendita online controllato dalla Migros), la compagnia aerea elvetica Swiss, le ditte attive nel settore dei viaggi Hotelplan e Kuoni. Anche altre piccole aziende, distintesi per lo spirito innovativo, hanno ugualmente partecipato alla ricerca.

swissinfo.ch e agenzie

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?