Navigation

Saurer sprofonda nelle cifre rosse

Nel 1999 il fabbricante turgoviese ha registrato una perdita operativa di 62 milioni di franchi, contro un utile di 81 milioni nel 1998.

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 aprile 2000 - 18:12

Il fatturato del gruppo di Arbon è sceso del 20 percento a 1,388 miliardi di franchi. Il presidente della direzione Heinrich Fischer ha però presentato dati incoraggianti per i primi tre mesi del 2000: l'entrata delle ordinazioni ha segnato un incremento del 43 percento, rispetto al primo trimestre del 1999, passando a 453 milioni di franchi, mentre il fatturato ha registrato un incremento del 46 percento, salendo a 393 milioni di franchi. Nel settore tessile i ricavi trimestrali hanno segnato una progressione ancor maggiore: 61 percento a 256 milioni di franchi.

Nel 1999 invece le vendite hanno registrato una contrazione, ha ricordato Ernst Kessler, direttore delle finanze. Il fatturato del comparto macchine tessili è passato da 1,226 miliardi nel 1998 a 919 milioni l'anno scorso. Anche la componentistica ha subito una flessione, ma più contenuta: da 502 a 469 milioni di franchi.

L'utile lordo è sceso del 33 percento, attestandosi a 289 milioni di franchi. L'utile netto consolidato di 85 milioni di franchi nel 1998 si è trasformato in una perdita di 72 milioni di franchi nel 1999.

Fischer ha controbilanciato le prestazioni negative del 1999 mettendo sul piatto le «eccellenti» prospettive per l'esercizio corrente. All'origine dell'inversione di tendenza figura il miglioramento della situazione sui mercati, anche nel settore tessile.

La situazione sembra migliorare anche per quanto riguarda i sistemi di trazione. La divisione trattamento delle superfici (tecnologie per la copertura plastica e di trattamento con strati finissimi) dovrebbe pure evolvere favorevolmente.

La Saurer vuole rafforzare la sua posizione come fornitore integrale per la produzione di fili tessili, ha spiegato il presidente della direzione. La Barmag, attiva nel settore delle fibre sintetiche, rappresenta un buon complemento delle attività del gruppo, ha sottolineato Fischer. Barmag è attiva nei medesimi settori ma ha una clientela differente rispetto alla Saurer.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?