Navigation

Risultati in calo per Julius Bär

Nel 2008 la più grande banca privata svizzera ha realizzato un utile netto di 852 milioni di franchi, il 25% in meno dell'anno prima. Gli attivi in gestione sono scesi del 32% a 275 miliardi di franchi.

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 febbraio 2009 - 10:46

In un comunicato diffuso venerdì l'istituto giudica positivamente queste cifre, considerato il quadro finanziario difficile in cui si è trovata a muoversi la banca zurighese.

Il settore clienti privati (Private Banking) ha registrato nuovi afflussi di fondi per 17 miliardi di franchi, mentre quello dei clienti istituzionali (Asset Management) ha subito un salasso di 27 miliardi.

Il deflusso nell'Asset Management è attribuito alle conseguenze dello scandalo Madoff e al nervosismo dei mercati azionari nello scorso autunno. «Nel Private Banking la Julius Bär in media ha contato 1000 nuovi clienti al mese», ha affermato Hans de Gier, presidente della direzione.

La banca - sottolinea Julius Bär - continua a disporre di un bilancio solido con un grado di indebitamento basso e una forte base di capitale. Alla luce di questa situazione nella prossima assemblea degli azionisti verrà proposto un dividendo invariato di 50 centesimi per azione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?