Navigation

Produttori di latte contrari all'impiego degli ormoni

In Svizzera ogni mucca produce, mediamente, olt re 17 litri di latte al giorno e la razza bruna alpina, nell'immagine, è la terza per produttività Keystone

No agli ormoni che fanno aumentare la produttività delle mucche svizzere. Non ce ne sarebbe nemmeno bisogno, visti gli ultimi soddisfacenti risultati delle tre principali federazioni svizzere di allevamento bovino.

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 ottobre 2000 - 12:08

«Consumatori e agricoltori sono contrari alla somministrazione di ormoni ai bovini», spiega Lukas Casanova, della Federazione d'allevamento della razza bruna.

In mano ai sostenitori del no un argomento in più: le cifre indicano che in media la mucca «rossocrociata» produce ben 6'233 chili di latte all'anno, vale a dire 17,6 litri al giorno. Un risultato che rende tutti contenti se si pensa che la produzione è aumentata del 50 percento in 20 anni.

La razza Holstein (a macchie nere e bianche) produce 7'277 chili di latte all'anno e con questa cifra si aggiudica la medaglia d'oro. Al secondo posto la razza a macchie rosse, con 6'198 chili all'anno, seguita dalla bruna con 6'066 chili.

swissinfo e agenzie

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?