Navigation

Pro Helvetia: la cultura via internet

Per far fronte ad una concorrenza sempre più forte sul mercato culturale internazionale, Pro Helvetia ha deciso di lanciare una nuova campagna di promozione della cultura svizzera. Al centro di questa "offensiva" culturale figura la nuova piattaforma Compass.

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 aprile 2009 - 16:06

Pro Helvetia punta sempre più su internet per rafforzare la presenza culturale svizzera all'estero. In occasione della sua conferenza stampa di bilancio annuale, la fondazione svizzera per la cultura ha presentato la sua nuova piattaforma online Compass, in cui figurerà regolarmente una panoramica delle 100 più attuali produzioni artistiche elvetiche.

Pur accessibile a tutti, Compass vuole prima di tutto risvegliare l'interesse degli specialisti stranieri. "Dobbiamo intensificare i nostri strumenti di promozione della cultura svizzera all'estero, perché è sempre più difficile piazzare artisti svizzeri di fronte alla concorrenza", ha sottolineato il direttore di Pro Helvetia, Pius Knüsel.

Tutte le discipline (musica, danza, teatro, cinema ecc.) hanno diritto di "cittadinanza" – ha aggiunto Knüsel, ma le produzioni devono essere disponibili per un anno e gli artisti disposti a partire in tournée. Su internet si trovano in particolare una descrizione dell'offerta e degli estratti.

La neonata piattaforma internet ha superato bene la fase di prova, realizzata in collaborazione con le ambasciate svizzere, ha rilevato il direttore di Pro Helvetia. La fondazione ha anche perfezionato il sistema che permette agli artisti di presentare via internet le loro richieste di sostegno, salite l'anno scorso a quota 3'332. Pius Knüsel ritiene che tra due o tre anni la quasi totalità delle domande saranno presentate in questo modo, ciò che permetterà di ridurre i costi amministrativi della fondazione.

swissinfo e agenzie

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?