Navigation

Posticipata a sabato la visita in Nigeria di Pascal Couchepin

Per il consigliere federale Pascal Couchepin si tratta della prima visita ufficiale nel continente africano swissinfo.ch

L'inizio della visita in Nigeria del consigliere federale Pascal Couchepin è stata posticipata da mercoledì a sabato a causa di un lutto famigliare, la morte della madre. Il programma ufficiale degli incontri non è però stato modificato e per i primi tre giorni la delegazione elvetica sarà diretta dall'ambasciatore Jörg Reding del Segretariato di Stato dell'economia, nominato per l'occasione vice-ministro.

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 maggio 2001 - 11:13

Il calendario della visita di lavoro di sei giorni prevede, oltre alla Nigeria, anche una tappa in Benin. Le discussioni verteranno sul debito nigeriano e sulla possibilità di attrarre gli investitori svizzeri. La delegazione svizzera, composta anche di rappresentanti dell'economia privata, ha quale obiettivo l'approfondimento del dialogo e delle relazioni economiche con le autorità dei due Paesi africani.

La riconversione del debito nigeriano sarà uno degli argomenti principali di discussione, assieme ai possibili investimenti elvetici. In Benin invece gli incontri avranno quale obiettivo soprattutto l'esame e gli sviluppi della cooperazione svizzera. A questo scopo sono previsti incontri con i presidenti nigeriano, Olusegun Obasanjo e del Benin, Matthieu Kérékou, nonché alcuni ministri.

A causa del posticipo dell'inizio della visita, alcuni incontri ufficiali del consigliere federale Pascal Couchepin sono stati aggiornati. In agenda rimane comunque fissato l'incontro, in programma lunedì, con il presidente nigeriano Olusegun Obasanjo di ritorno dall'Indonesia dove partecipa ad una riunione dell'Organizzazione dei Paesi esportatori di petrolio (Opep).

Il ministro svizzero dell'economia ed il presidente nigeriano hanno già avuto l'occasione di incontrarsi lo scorso mese di gennaio, nel corso di una riunione informale avvenuta in concomitanza con il Forum economico mondiale di Davos.

swissinfo e agenzie

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?