Navigation

Samuel Schmid in Congo

Il ministro svizzero della difesa Samuel Schmid è giunto giovedì sera a Kinshasa per una visita di tre giorni nella Repubblica democratica del Congo.

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 maggio 2008 - 09:48

Il capo del Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (Ddps) intende assumere informazioni di prima mano in merito alla situazione nel paese africano, teatro fra il 1998 e il 2003 di una sanguinosa guerra civile.

In particolare, Schmid avrà colloqui con il ministro congolese della difesa Chikez Diemu, si intratterrà con l'inviato speciale per il Congo del segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki-Moon e con il comandante della missione di mantenimento della pace delle Nazione Unite (Monuc).

In seguito, Samuel Schmid si recherà a Goma – all'estremo est del Congo – dove visiterà un campo di rifugiati e incontrerà in loco i responsabili della Monuc.

Il capo del DDPS metterà a profitto la sua visita per informarsi sulla missione e sui bisogni della forza di mantenimento, e verificare le possibilità di un eventuale sostegno, da parte della Svizzera, in tale ambito.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?