Navigation

Riprendono i voli speciali di rimpatrio

I voli speciali per i richiedenti l'asilo respinti dalla Confederazione – sospesi per un decesso all'aeroporto di Zurigo – riprendono in maniera progressiva.

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 maggio 2010 - 14:53

La decisione è stata comunicata venerdì dall'Ufficio federale della migrazione, precisando che d'ora in poi un'équipe medica garantirà la sorveglianza e l'assistenza ai rimpatriandi.

Fintanto che non saranno chiarite le cause del tragico decesso del cittadino nigeriano (avvenuto due mesi fa), non verrà comunque effettuato alcun volo speciale a destinazione della Nigeria, ha aggiunto l'UFM. È tuttavia consentito il rinvio di cittadini nigeriani verso Stati firmatari della convenzione di Dublino.

Il ripristino progressivo dei voli – precisa l'UFM – fa seguito all'analisi delle procedure, prende in considerazione l'opinione dei cantoni e la valutazione del ministero pubblico zurighese incaricato dell'inchiesta penale.

Un gruppo di lavoro composto da rappresentanti della Confederazione e dei cantoni elaborerà inoltre misure di miglioramento a medio termine, che saranno concretizzate nel corso dei prossimi mesi.

swissinfo.ch e agenzie

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?