Navigation

Raddoppiare il San Gottardo? Denaro mal speso

Il ministro dei trasporti Moritz Leuenberger non ne vuole sapere di una seconda galleria autostradale sotto il San Gottardo.

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 agosto 2008 - 11:57

Secondo Leuenberger, costruire una seconda canna solo perché ai portali della galleria si formano lunghe colonne nel periodo pasquale e delle vacanze estive è un investimento poco oculato.

I problemi di traffico non sono da ricercare al San Gottardo, ma negli agglomerati urbani, dove le colonne sono quotidiane, sottolinea in un'intervista pubblicata sabato dalla Neue Luzerner Zeitung.

Il consigliere federale socialista dubita inoltre che una maggioranza della popolazione voglia veramente una seconda galleria stradale, come scaturito da un sondaggio pubblicato negli scorsi giorni dalla SonntagsZeitung e commissionato - sostiene Leuenberger, smentito dal giornale - dall'autotrasportatore e parlamentare Ulrich Giezendanner.

Per quanto concerne la ristrutturazione della galleria prevista nei prossimi 10-20 anni, che richiederà la chiusura totale per un lungo periodo, Leuenberger non si fa molte preoccupazioni. Nel frattempo, osserva il ministro, verrà completata la nuova trasversale ferroviaria alpina e ciò consentirà di trasferire il traffico merci sulla rotaia. Per le auto potrà venir introdotto un sistema di treni navetta.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?