Navigation

Prima sezione romanda del PBD

La prima sezione romanda del Partito borghese democratico (PBD) è stata creata venerdì sera a Sierre, nel canton Vallese. La prima presidente serà Jacqueline Bovier, ex presidente delle donne UDC vallesane.

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 gennaio 2009 minuti

Il programma del partito e gli statuti sono stati accettati all'unanimità. All'assemblea costitutiva ha partecipato anche la ministra della giustizia Eveline Widmer-Schlumpf soddisfatta della creazione dell'ottava sezione cantonale.

«È importante che il PBD abbia sezioni in Svizzera romanda», ha dichiarato la ministra, la quale spera che la prossima sia quella di Friburgo. Una nona sezione dovrebbe essere creata a fine mese a San Gallo.

Eveline Widmer-Schlumpf ha dichiarato che il nuovo partito sopravviverà alla sua presenza in governo. «L'arte e la maniera di concepire la politica hanno condotto alla scissione con l'UDC», ha dichiarato Widmer-Schlumpf che ha raccomandato il rispetto e la tolleranza.

Alla creazione della sezione romanda, lanciata da alcuni dissidenti dell'UDC vallesana, hanno partecipato una quarantina di persone provenienti sia dal Vallese francofono che germanofono.

Finora il PBD dispone di sezioni nei cantoni di Berna, Grigioni, Glarona, Argovia, Zurigo, Obvaldo e Turgovia.

Articoli menzionati

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?