Navigation

Jean-Claude Juncker onorato in Svizzera

"Un grande europeo che sa convincere": così il presidente della Confederazione Pascal Couchepin ha definito il premier lussemburghese, che ha ricevuto la medaglia d'oro della Fondazione Jean Monnet.

Questo contenuto è stato pubblicato il 14 novembre 2008 - 18:34

Nella laudatio pronunciata alla cerimonia di premiazione, venerdì a Losanna, Couchepin ha aggiunto che Juncker è "uno dei capitani capaci di restituire la fiducia ai cittadini europei alle prese con l'attuale tifone economico e finanziario".

Il primo ministro del Gran Ducato è il "perfetto esempio di soft power" che sostituisce la forza con l'intelligenza, la convinzione e la pazienza, ha detto il presidente della Confederazione, complimentandolo anche per le sue qualità di mediatore.

Oltre a conferire l'onorificenza al premier lussemburghese, la Fondazione Jean Monnet per l'Europa ha nominato il suo nuovo presidente. Si tratta dello spagnolo Maria Gil-Robles. L'ex presidente del Parlamento europeo e del Movimento europeo internazionale succede al polacco Bronislav Geremek, morto in un incidente stradale lo scorso luglio.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?