Navigation

Nuova Crossair, Berna vuole mediare nel contenzioso sul futuro Cda

Moritz Suter, fondatore della compagnia basilese Crossair e attuale presidente del Consiglio di amministrazione Keystone

Il Dipartimento federale delle finanze cerca di mediare nella querelle sulla futura composizione del consiglio di amministrazione. L'UBS appoggia Moritz Suter.

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 novembre 2001 - 18:43

Daniel Eckmann, portavoce del DFF, ha confermato mercoledì che il Dipartimento è in contatto con tutte le parti coinvolte, compreso Moritz Suter, fondatore della compagnia aerea e attuale presidente del Cda.

Eckmann non ha voluto fornire dettagli, ma ha aggiunto di credere possibile un'intesa prima dell'assemblea generale straordinaria degli azionisti di Crossair convocata per il 6 dicembre. Se non fosse possibile, i nuovi investitori della futura aviolinea svizzera convocheranno un'ulteriore assemblea generale straordinaria, ha detto Eckmann.

Politici di diversi partiti si sono mostrati irritati sulle contese insorte circa il Cda della nuova compagnia aerea svizzera. Martedì si sono riaccese le discussioni in seguito alla presa di posizione dell'UBS a sostegno di Moritz Suter. Secondo l'UBS, le conoscenze e l'esperienza di Suter dovrebbero essere utilizzate anche nella nuova compagnia aerea.

Il comitato incaricato di rilanciare l'aviazione civile svizzera, presieduto da Rainer E. Gut, ha stralciato Suter dall'elenco dei candidati al futuro Cda e proposto alla presidenza l'olandese Pieter Bouw, che per anni ha diretto le sorti della KLM. Fra gli undici candidati figurano due consiglieri in carica e due specialisti dei trasporti aerei internazionali.


swissinfo e agenzie

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?