Navigation

NTFA: l'Ufficio dei trasporti relativizza

«L'Europa si costruisce con i trasporti». Con questa citazione dell'ex presidente francese François Mitterrand, il vicedirettore dell'Ufficio federale dei trasporti (UFT) Peter Testoni ha voluto relativizzare gli elevati costi delle Nuove trasversali ferroviarie alpine (NTFA).

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 marzo 2004 - 16:29

«Non potremo mai sottolinearlo a sufficienza: le NTFA sono un investimento per il futuro del paese», ha dichiarato martedì Testoni, sottolineando che sarebbe sbagliato tagliare nelle norme di costruzione, nella qualità dell'opera o nella sicurezza.

Per il vicedirettore, questo progetto è la chiave di volta dell'ammodernamento d'infrastruttura ferroviaria svizzera e occorre dunque ragionare a lungo termine.

«Stiamo costruendo per i prossimi 100 anni», ha detto Testoni, rendendo omaggio ai «pionieri» che all'alba del XX secolo costruirono le prime gallerie del San Gottardo e del Lötschberg, nonché quella del Sempione.

Nell'editoriale sul 16.mo rapporto relativo alle NTFA, il direttore dell'UFT Max Friedli si esprime in termini rassicuranti. Le NTFA «non deraglieranno».

«I fondi non saranno versati in un pozzo senza fondo», garantisce Friedli. Egli ricorda le «buone notizie»: sulla linea del San Gottardo (153 km, di cui 57 rappresentati dalla galleria di base), la cui apertura è prevista nel 2015, il 28 per cento delle gallerie sono già state scavate.

Al Lötschberg (88 km e apertura nel 2007), il tasso raggiunge il 93 per cento.

swissinfo e agenzie

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?