Navigation

Neutralità

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 maggio 2006 - 17:38

Nel 1515, i confederati sono sconfitti a Marignano. La battaglia segna la fine della politica militare della Confederazione elvetica. Il 20 novembre 1815, la neutralità perpetua della Confederazione è ufficialmente sancita dal Congresso di Vienna.

Nei rapporti internazionali, neutralità significa la non partecipazione a conflitti armati tra Stati. La neutralità svizzera si contraddistingue per tre caratteristiche: è stata scelta liberamente, è permanente ed è armata.

Nel 1993, il Consiglio federale (governo svizzero) ha abbandonato il principio di neutralità "integrale". Ciò significa che la Svizzera può prendere delle misure multilaterali economiche o anche militari.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?