Navigation

Moritz Leuenberger in visita a Belgrado

Accoglienza con tutti gli onori per Moritz Leuenberger (a sinistra) a Belgrado Keystone

Il presidente della Confederazione è giunto giovedì mattina a Belgrado. Durante la visita di due giorni nei Balcani, Leuenberger incontrerà il suo omologo jugoslavo Vojislav Kostunica.

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 aprile 2001 - 09:15

Il consigliere federale intende ribadire il sostegno al processo di democratizzazione in Jugoslavia. Le relazioni fra Berna e Belgrado si sono sviluppate in modo «intenso» dopo l'arrivo di Kostunica al potere, lo scorso autunno.

Durante il loro incontro, saranno discusse le questioni relative ai conti aperti in Svizzera da persone legate all'ex presidente Milosevic. Il Segretariato di Stato per l'economia (Seco) ha precisato che al momento una quarantina di conti, appartenenti a persone fisiche, sono già stati bloccati.

Leuenberger e Kostunica parleranno anche della collaborazione fra Belgrado e il Tribunale penale internazionale per l'ex Jugoslavia. La procuratrice della corte dell'Aja, la svizzera Carla del Ponte, richiede l'estradizione di Slobodan Milosevic per crimini di guerra.

L'agenda dei colloqui prevede anche il tema della situazione in Montenegro, dopo la recente vittoria elettorale degli independentisti.

Oltre al presidente Kostunica, il consigliere federale incontrerà anche il primo ministro serbo Zoran Djindjic.

swissinfo e agenzie

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?