Navigation

Migros si lancia nella gestione patrimoniale

2005 da incorniciare per la Migros, che nel 2006 parte alla caccia di clienti facoltosi Keystone

Dal 19 gennaio, la banca Migros propone un servizio d'alta gamma. «Premium Banking» è destinato ai clienti con patrimoni superiori ai 250'000 franchi.

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 gennaio 2006

Dopo le banche cantonali e la Raiffeisen, la banca Migros parte alla conquista dei clienti benestanti, un mercato più redditizio di quello rappresentato dai piccoli risparmiatori.

L'opinione pubblica svizzera suddivide le banche in tre categorie: le banche private, che accettano solo i ricchi; le grandi banche universali, come l'UBS e il Credit Suisse, aperte a tutti; e infine gli istituti orientati verso il ceto medio, come la Raiffeisen, la Migros e le banche cantonali.

Una piccola rivoluzione

Le cose non stanno più così. La banca Migros, filiale del numero uno svizzero del commercio al dettaglio, si lancia nella gestione di patrimoni. Il servizio specializzato sviluppato da Migros si rivolge a dei clienti con un gruzzoletto di almeno 250'000 franchi o con un volume ipotecario di mezzo milione.

«Premium Banking» è una piccola rivoluzione. In effetti, la banca Migros, fondata nel 1958, ha saputo imporsi soprattutto nel mercato dei tassi ipotecari. Nel 2005, in questo settore, la Migros ha superato per la prima volta la barriera dei 20 miliardi di franchi (20,026 miliardi).

I suoi 710'000 clienti, spesso di ceto mediobasso, apprezzano soprattutto la modicità dei prezzi applicati da Migros alle sue prestazioni. Facendo l'occhiolino ad una clientela più benestante - la banca non rischia di perdere la sua immagine d'istituto popolare?

In realtà, Migros non fa che seguire il cammino segnato dall'unione svizzera delle banche Raiffeisen, che con 2,5 milioni di clienti è il numero tre del settore bancario elvetico, e dalle banche cantonali.

Attualmente, dei più di 700'000 clienti della banca Migros, solo 24'000 adempiono già alle condizioni per accedere a «Premium Banking». Rappresentano però il 31% del capitale gestito dalla banca, ovvero 15 miliardi di franchi.

Borsa in buona salute

I clienti che dispongono di un patrimonio superiore ai 100'000 o ai 200'000 franchi rendono molto di più dei piccoli risparmiatori. L'attuale stato di buona salute della Borsa svizzera permette delle operazioni interessanti.

Raiffeisen, che gestisce per i suoi clienti 82,7 miliardi di franchi, scende addirittura al di sotto della barra dei 250'000 franchi. «A partire da 50'000 franchi, un cliente può vedersi proporre un mandato di gestione più personalizzato», sottolinea Philippe Thévoz, responsabile delle relazioni pubbliche per la Raiffeisen di Losanna.

Anche la Banca cantonale di Ginevra è attiva nella gestione patrimoniale. Il suo pacchetto «BCGE Best of», per esempio, è accessibile a partire da 100'000 franchi, «in modo da offrire una gestione di qualità anche a dei portafogli di taglia modesta», spiega Blaise Goetschin, presidente della direzione generale.

Prodotto in prova

La banca Migros, nuova arrivata nel settore della gestione patrimoniale, riuscirà a sottrarre clienti agli specialisti delle piazze finanziarie di Zurigo e Ginevra?

«Si tratta di sapere se Migros offrirà davvero un servizio di "private banking", afferma Tibor Luka di BlueCap, una società specializzata nella gestione indipendente di patrimoni.

In altri termini, non si tratta semplicemente di dare un benvenuto personalizzato e caloroso alla clientela benestante. Bisogna essere in grado di offrire anche dei buoni prodotti finanziari.

«La banca Migros possiede una decina di fondi d'investimento, ma non sono considerati tra i migliori», constata Roland Bron, direttore del VermögensZentrum, specializzato in consulenze per investimenti.

swissinfo, Ian Hamel
(traduzione e adattamento, Doris Lucini)

Fatti e cifre

Con 1295 miliardi di dollari in gestione, l'UBS è leader mondiale del «private banking».
Merryl Lynch: 1030 miliardi di dollari
Credit Suisse: 529 miliardi
JP Morgan: 304 miliardi
Deutsche Bank: 195 miliardi

End of insertion

In breve

La Banca Migros ha aperto il suo primo sportello a Zurigo nel 1958. Dal 1995 è attiva nel mercato dei fondi d'investimento.

Dalla sua fondazione, la Banca Migros ha continuato a crescere. Nel 1972, il totale del bilancio ha superato il miliardo di franchi.

Il 2005 ha stabilito un nuovo record. Gli utili netti sono aumentati del 5%, portandosi a 87 milioni di franchi.

End of insertion
In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

I contributi devono rispettare le nostre condizioni di utilizzazione.
Ordina per

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?

Non è stato possibile registrare l'abbonamento. Si prega di riprovare.
Hai quasi finito… Dobbiamo verificare il tuo indirizzo e-mail. Per completare la sottoscrizione, apri il link indicato nell'e-mail che ti è appena stata inviata.

I migliori articoli della settimana

Restate aggiornati/e con i migliori articoli di SWI swissinfo.ch su un'ampia varietà di argomenti, direttamente nella vostra casella di posta elettronica.

Settimanale

La dichiarazione della SRG sulla protezione dei dati fornisce ulteriori informazioni sul trattamento dei dati.