Navigation

Lavoro ai meno qualificati

Un progetto transfrontaliero che coinvolge Svizzera, Germania, Austria e Liechtenstein intende facilitare l'accesso al mercato del lavoro alle persone meno qualificate.

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 ottobre 2008 - 11:09

Nella regione del lago di Costanza, nella Svizzera orientale, sono circa 110mila le persone in cerca di lavoro. Oltre un terzo (42'700) non dispone di alcuna formazione professionale. Ciò riduce le possibilità di ottenere un impiego e prolunga il periodo di inattività.

Per venire in aiuto a queste persone, i responsabili del mercato del lavoro di dodici cantoni svizzero tedeschi, della Germania, del Liechtenstein e della regione austriaca del Voralberg hanno lanciato il progetto comune "Chance per i poco qualificati".

Lo scopo del piano transfrontaliero, hanno indicato i promotori a Zurigo, è di sviluppare misure efficaci e durature per migliorare l'accesso al mercato del lavoro per chi non possiede diplomi.

Tra le proposte previste: la possibilità di essere formati direttamente all'interno di un'azienda e la promozione della lingua tedesca sul posto di lavoro.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?