Navigation

L'urna elettronica

Keystone

Un test destinato a sperimentare il voto con Internet ha dato risultati positivi a Ginevra. Le 500 «cavie» che hanno avuto la possibilità di esprimersi in proposito auspicano l'introduzione del voto elettronico.

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 dicembre 2001 - 15:37

Ginevra è stata scelta dalla Confederazione per sperimentare il voto tramite Internet, in vista di un'eventuale introduzione di questo sistema a livello nazionale.

Il test è stato proposto a 500 persone recatesi in queste ultime settimane al servizio cantonale dei passaporti. L'analisi dei questionari ai quali hanno risposto è ancora in corso, ma la tendenza generale mostra che l'introduzione del voto elettronico è attesa.

Dopo aver sperimentato il sistema, la maggioranza ha espresso inoltre il desiderio di poter accedere in futuro ai siti dei vari partiti e delle autorità. Una maggioranza chiede anche la creazione di un «foro virtuale».

swissinfo e agenzie

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?