Navigation

L'Udc grigionese sostiene Widmer-Schlumpf

La sezione grigionese dell'Unione democratica di centro ha ribadito il proprio appoggio alla consigliera federale Eveline Widmer-Schlumpf e rifiuta quindi di espellerla dal partito.

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 aprile 2008 - 10:55

L'assemblea dei delegati, riunitasi mercoledì sera a Coira, ha accolto con un caloroso applauso le parole della ministra di giustizia, che – illustrando la sua versione dei fatti riguardo all'elezione in governo lo scorso 12 dicembre – ha sottolineato di non averla ottenuta «con raggiri». Widmer-Schlumpf ha ripetuto di non aver mentito.

Nel quadro di una votazione consultiva, l'assemblea ha poi espresso il suo sostegno – 163 voti favorevoli e alcune astensioni – alla direzione del partito retico, contraria all'espulsione. I delegati si sono pure opposti all'esclusione della sezione grigionese dall'Udc nazionale.

Rivolgendosi ai presenti, la consigliera federale ha affermato che non intende dimettersi dal governo e neppure dall'UDC, sua «patria politica» da 30 anni.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?