Navigation

Il popolo svizzero approva la riforma del sistema di donazioni di organi

Il popolo svizzero ha approvato il 15 maggio una modifica della legge sui trapianti che ha l'obiettivo di facilitare le donazioni di organi. 

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 maggio 2022 - 16:25

Ogni persona deceduta in territorio svizzero sarà considerata donatrice di organi a meno che, mentre era in vita, non si sia dichiarata contraria. Si tratta del cosiddetto "modello del consenso presunto" ed è il fulcro della revisione della legge sui trapianti su cui il popolo elvetico era chiamato ad esprimersi in questa domenica di votazioni.

Il comitato a favore, composto da rappresentanti di diversi partiti, membri del mondo medico e persone direttamente interessate, ritiene che questa riforma migliorerà il tasso di donazione di organi in Svizzera. Chi si opponeva, tuttavia, mette in guardia dal rischio che vengano prelevati organi da persone che non hanno realmente dato il loro consenso.


I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo italian@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?