Navigation

Il Cancelliere austriaco presto in Svizzera

Il cancelliere austriaco Wolfgang Schüssel (foto) e la ministra degli esteri Benita Ferrero-Waldner saranno prossimamente in Svizzera in visita ufficiale. Il Consiglio federale ha invitato il ministro degli esteri Joseph Deiss a esaminare possibili date.

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 febbraio 2000 - 17:23

Il Governo è pronto a ricevere «nella buona e dovuta maniera» i due rappresentanti austriaci al più presto, ha affermato mercoledì il vicecancelliere della Confederazione Achille Casanova, secondo cui la visita potrà svolgersi nei tempi auspicati da Vienna e senza ritocchi a quella che sarà un'accoglienza protocollare.

In un primo tempo si era parlato di un possibile incontro tra il presidente della Confederqazine Adolf Ogi e Schüssel a fine marzo a Lucerna, in occasione del Forum sull'Europa, ma nel frattempo il cancelliere austriaco sembra aver rinunciato a prendervi parte. Interrogato sul contenuto della visita, Casanova ha detto che al momento attuale è troppo presto per parlarne. Oltre ad un primo contatto, tuttavia, l'incontro tra Ogi e Schüssel sarà certamente l'occasione per un'aperta discussione sui problemi inerenti il nuovo esecutivo austriaco.

Reazioni:
Pareri discordanti dei partiti di governo sulla prossima visita in Svizzera di Schüssel. Per i tre partiti «borghesi», il nuovo governo austriaco, che comprende ministri della Fpö di Haider, deve essere giudicato in base ai
fatti e non ai pregiudizi e la visita di Schüssel in Svizzera deve avere luogo.
Il partito socialista ha invece espresso la sua delusione e ha invitato il governo a trasmettere a Schüssel le preoccupazioni sorte a proposito della situazione politica austriaca e a segnalare la ferma volontà elvetica di lottare contro l'estremismo di destra.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?