Navigation

I trasporti pubblici costano ma rendono

Circa 303'000 posti di lavoro in Svizzera sono legati ai trasporti pubblici Keystone

Il valore economico dei trasporti pubblici svizzeri corrisponde a 33 miliardi di franchi, ossia il 7,8% del Prodotto interno lordo.

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 ottobre 2004 - 15:20

È quanto risulta da uno studio, che evidenzia l'importanza economica dei trasporti pubblici in vista del dibattito parlamentare sui risparmi federali.

I trasporti pubblici costano caro alla collettività, ma rappresentano anche un importante fattore economico che rafforza la produttività nazionale e genera posti di lavoro.

È questa la conclusione a cui giunge lo studio condotto dalla ditta Infras di Zurigo, su incarico dell'Ufficio federale dei trasporti (UFT), dell'Unione dei trasporti pubblici (UTP), delle Ferrovie federali svizzere (FFS) e delle Ferrovie del Lötschberg (BLS).

Presentato lunedì a Berna dal direttore dell'UFT, Max Friedli, e dal direttore dell'UTP, Peter Vollmer, lo studio fotografa per la prima volta in modo approfondito la rilevanza economica dei trasporti pubblici in Svizzera, ponendola a confronto con gli altri tipi di trasporto.

"Mentre il dibattito politico attuale è dominato dalla questione dei costi e della redditività, bisogna anche sottolineare l'utilità economica di questo settore", ha dichiarato Friedli.

Un chiaro messaggio all'indirizzo dei parlamentari, in vista del prossimo dibattito sulle misure di risparmio della Confederazione, che rischiano di toccare anche i trasporti pubblici.

Un posto di lavoro su dieci

Oltre agli effetti diretti derivanti dalle imprese di trasporto, come il valore aggiunto e la creazione di posti di lavoro, sono stati analizzati anche gli effetti indiretti su imprese terze che forniscono prestazioni preliminari e l'indotto sull'economia regionale o nazionale.

Complessivamente, un franco su 13 del valore aggiunto nazionale e un posto di lavoro su dieci sono in relazione con i trasporti pubblici.

Nel 2002 la somma del valore aggiunto diretto e indiretto dei trasporti pubblici ammontava a circa 10,9 miliardi di franchi, pari al 2,5% del Prodotto interno lordo (PIL).

Nello stesso anno, considerando anche l'effetto indotto, il valore aggiunto del settore dei trasporti pubblici ammontava a circa 33 miliardi di franchi, pari al 7,8% del PIL.

Le aziende di trasporto e le loro imprese accessorie impiegano 93'000 persone a tempo pieno. Tenendo conto anche dell'effetto indotto, questa cifra sale a 303'000.

1,7 miliardi di viaggiatori

Le imprese dei trasporti pubblici (treni, bus, tram, battelli, ferrovie speciali) trasportano ogni anno circa 1,7 miliardi di viaggiatori.

Le loro prestazioni contribuiscono sensibilmente a rendere più attrattive le località nelle singole regioni della Svizzera, ad appianare le disparità di potere d’acquisto tra le regioni, come pure a ridurre i costi ambientali, grazie al trasferimento su rotaia del traffico motorizzato individuale.

Una parte di queste prestazioni è ordinata e indennizzata dal potere pubblico (trasporti regionali, traffico merci).

Questi incarichi di prestazioni da parte dello Stato producono una maggiore occupazione nelle imprese di trasporto o nei rispettivi fornitori e un valore aggiunto accresciuto per l’intera economia.

Ferrovie in testa

Circa il 70% dell'impatto economico dei trasporti pubblici deriva dalle ferrovie, il 20% dalle imprese di autobus e il restante 10% dalle ferrovie speciali e dalla navigazione lacustre e fluviale.

Nonostante il minore fatturato rispetto al traffico motorizzato privato, le ferrovie generano in Svizzera anche il valore aggiunto maggiore rispetto agli altri modi di traffico.

Ciò è da ricondurre al fatto che il traffico su rotaia presenta un'intensità occupazionale relativamente alta e che l'elettricità necessaria per l'esercizio ferroviario proviene in buona parte dalla Svizzera, mentre il carburante deve essere importato dall'estero.

Un ulteriore motivo per il grande contributo economico delle ferrovie è la bassa quota di importazioni di materiale. Inoltre, i costi causati da incidenti o da danni ambientali sono nettamente inferiori rispetto al traffico stradale.

Produttività in aumento

Negli ultimi dieci anni, le ferrovie hanno incrementato sensibilmente la loro produttività riducendo la manodopera.

Il numero dei passeggeri trasportati a partire dal 1990 è aumentato di un sesto. Nel 2001 le ferrovie hanno trasportato il 16% di passeggeri in più, rispetto al 1990, nonostante una riduzione del personale pari al 22%.

Questo dimostra una decisiva crescita di produttività. In riferimento alla prestazione di trasporto (viaggiatori-chilometro e tonnellate-chilometro), per ogni collaboratore con impiego a tempo pieno, la produttività delle ferrovie svizzere è aumentata del 55%.

Per quanto riguarda invece il numero dei passeggeri trasportati per ogni impiegato a tempo pieno, l’aumento è stato del 49%.

Ferrovia 2000

Per la realizzazione della prima tappa di Ferrovia 2000, tra il 1996 e il 2006 le FFS investiranno circa 6 miliardi di franchi per il potenziamento della rete ferroviaria.

Il valore aggiunto diretto, indiretto e indotto risultante ammonterà a circa 16 miliardi di franchi, gli impieghi creati a 151'000 persone-anno.

Il 21% dei mandati a imprese esterne è stato assegnato a ditte operanti a livello nazionale, il 57% a ditte locali.

swissinfo e agenzie

Fatti e cifre

I trasporti pubblici generano direttamente o indirettamente 33 miliardi di franchi all'anno, ossia il 7,8% del Prodotto interno lordo.
Un posto di lavoro su dieci è legato a questo settore economico.
Le imprese svizzere dei trasporti pubblici trasportano ogni anno circa 1,7 miliardi di persone.

End of insertion

In breve

Per la realizzazione della prima tappa di Ferrovia 2000, tra il 1996 e il 2006, le FFS investiranno circa 6 miliardi di franchi per il potenziamento della rete ferroviaria.

Il valore aggiunto diretto, indiretto e indotto risultante ammonterà a circa 16 miliardi di franchi, gli impieghi creati a 151'000 persone-anno.

La metà degli investimenti può essere "ammortizzata" su un periodo di 24 anni, tenendo conto soltanto del risparmio di tempo sulla durata dei viaggi, stimato a 250 milioni di franchi all'anno.

End of insertion
In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?