Navigation

Gli autogrill svizzeri in cattiva luce

Gli autogrill svizzeri non corrispondono più alla loro fama Keystone

Brutti voti per gli autogrill svizzeri: un'inchiesta condotta in nove paesi dal Touring Club svizzero, dalla tedesca ADAC e da altri club automobilistici, ha messo in evidenza più di una lacuna sul piano dell'igiene e della sicurezza. Anche l'offerta gastronomica è stata giudicata modesta, mentre punteggi decisamente migliori hanno conseguito gli annessi supermercati ed edicole.

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 giugno 2001 - 11:47

«Nell'insieme gli autogrill svizzeri, un tempo esemplari, hanno ottenuto un risultato catastrofico», indica il TCS. Il 50 per cento del campione esaminato è risultato «insufficiente», mentre l'altra metà ha raggiunto appena la sufficienza. Il test si è svolto durante le ultime ferie pasquali su un totale di 95 autogrill in Svizzera, Gran Bretagna, Olanda, Belgio, Francia, Germania, Austria, Italia e Spagna.

Per quanto riguarda l'igiene, i risultati migliori sono stati ottenuti dagli autogrill tedeschi, austriaci e in parte francesi. Non si può dire altrettanto di quelli svizzeri: analisi di laboratorio di materiale prelevato sulle porte di WC, lavabo e fasciatoi hanno rivelato una pulizia insufficiente. Sul piano della sicurezza un solo autogrill svizzero era dotato di marciapiedi o perlomeno di un corridoio contrassegnato che conduce dal parcheggio al ristorante.

Nella classifica generale per paesi la Francia ha ottenuto il miglior punteggio: 10 dei 19 «restoroutes» testati hanno infatti conseguito la menzione «bene». In fondo alla graduatoria si trovano Olanda, Gran Bretagna, Italia e Belgio. In Svizzera, indica il TCS, hanno suscitato cattiva impressione gli autogrill Grauholz Nord, Gunzgen Nord, Würenlos, Herrlisberg Sud, Werdenberg Est e La Côte Nord.

swissinfo e agenzie

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?