Navigation

Gli atleti svizzeri di fronte alla Muraglia cinese

Per la delegazione svizzera in Cina, l'obbiettivo sarà di raggiungere un posto tra le prime 25 nazioni Keystone

I criteri di selezione per partecipare alle Olimpiadi di Pechino del 2008 sono alquanto elevati: gli atleti svizzeri devono dare prova di avere il potenziale per classificarsi tra i primi 10 della loro disciplina sportiva.

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 agosto 2007 - 19:14

Swiss Olympic ha comunicato che soltanto Roger Federer è già ora qualificato per rappresentare i colori svizzeri. Gli altri dovranno ancora "scalare la Muraglia cinese".

A un anno dai Giochi olimpici di Pechino, Swiss Olympic ha presentato martedì le procedure di selezione degli atleti svizzeri che potranno partecipare al grande evento sportivo.

Il compito si presenta alquanto arduo per i candidati rossocrociati. Per staccare il biglietto di partenza verso la capitale cinese, dovranno tra l'altro dimostrare di disporre di premesse sufficienti per classificarsi tra i primi 10 della loro disciplina, indipendentemente dal numero di partecipanti.

"La Muraglia cinese è lunga, alta e ripida. Ma possiamo riuscire a sormontarla", ha dichiarato il presidente del Comitato olimpico svizzero Jürg Schild, paragonando i criteri di selezione con il noto emblema cinese.

Criteri inaspriti dopo Atene

Per molti atleti sarà tutt'altro che facile raggiungere questo obbiettivo. I criteri di selezione sono stati infatti inaspriti rispetto alle Olimpiadi di Atene, in seguito ai risultati raccolti dalla delegazione elvetica nel 2004, considerati per alcuni versi insufficienti.

Dopo intense trattative con i rappresentanti delle varie federazioni sportive, i dirigenti di Swiss Olympic hanno già definito i principi di selezione per 25 specialità sportive in programma a Pechino.

Rimangono invece ancora da stabilire le regole che dovranno venir osservate per 7 altre specialità, tra cui il ciclismo su strada e la ginnastica artistica.

Il comitato olimpico svizzero ha reso noto che l'atletica leggera e il nuoto godono di uno "statuto particolare". Per alcune discipline di questi sport può bastare, quale criterio di qualifica, un piazzamento tra i primi 16 o il raggiungimento della semifinale.

Un biglietto già pronto per Federer

La selezione degli atleti per Pechino si svolgerà tra i 5 marzo e il 22 luglio.

"Vogliamo concludere il più presto possibile la fase di selezione in tutti gli sport, in modo da garantire agli atleti selezionati un periodo di tempo sufficiente per prepararsi alle Olimpiadi", ha dichiarato Werner Ausburger, capo della missione olimpica svizzera.

L'unico atleta che risulta già ora qualificato per partecipare ai Giochi olimpici di Pechino è il tennista Roger Federer. In base ai criteri fissati, i rappresentanti dei colori svizzeri nel tennis devono occupare, nel giugno 2008, almeno il 48esimo rango della classifica ATP.

Il giocatore basilese, che guida saldamente questa classifica, potrebbe qualificarsi anche nel caso in cui non dovesse più disputare una sola partita fino all'estate prossima. Anche tenendo conto dello scenario peggiore non scenderebbe infatti al di sotto del 12esimo rango.

Un posto tra le prime 25 nazioni

In base alla strategia messa a punto dal Comitato esecutivo di Swiss Olympic, l'obbiettivo per la delegazione svizzera sarà di raggiungere un posto tra le prime 25 nazioni partecipanti ai Giochi olimpici del 2012 e, se possibile, già a Pechino.

A tale scopo, i dirigenti dello sport svizzero intendono preparare gli atleti ad affrontare le "condizioni eccezionali" che incontreranno prevedibilmente a Pechino: temperature altissime, difficoltà respiratorie dovute allo smog, problemi con i fusi orari, rischi di malattie.

A tale scopo, un gruppo di lavoro, diretto dal medico Beat Villiger, è stato incaricato di valutare i problemi maggiori e di predisporre una serie di misure di prevenzione, a cominciare da vaccini e speciali regole di igiene. Per poter acclimatarsi sufficientemente, gli atleti si trasferiranno in Cina già due settimane prima dell'inizio delle gare.

swissinfo e agenzie

Procedura di selezione

Per partecipare alle Olimpiadi di Pechino nel 2008, gli atleti svizzeri dovranno soddisfare criteri di selezione fissati per ogni disciplina da Swiss Olympic e dalle singole Federazioni sportive elvetiche.

Il Comitato olimpico svizzero ha già approvato i principi di selezione per 25 specialità sportive. Per determinare i posti disponibili in altri 7 sport, i responsabili della delegazione olimpica svizzera intendono dapprima attendere i risultati dei campionati mondiali in programma in autunno.

Principi di selezione già approvati

Badminton, beach-volleyball, scherma, judo, canoa slalom, hockey su erba, atletica, pentathlon, ciclismo (pista, BMX, VTT), equitazione (concorso completo, dressage, salto), lotta, canottaggio, tiro, nuoto (gare di nuoto, tuffo, maratona, nuoto sincronizzato), vela, taekwondo, tennis, triathlon.

Principi ancora da definire

Canoa, ginnastica artistica femminile e maschile, ciclismo su strada uomini e donne, ginnastica ritmica, trampolino.

End of insertion

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?