Navigation

Fiducia e scetticismo ad Anières

Torniamo ad Anières. Al di là della ragguardevole partecipazione al voto, come hanno vissuto i cittadini l'esperienza pionieristica di e-voting?

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 gennaio 2003 - 17:00

Qualcuno ha vissuto il voto con entusiasmo irrefrenabile. Un'anziana signora, priva di computer, aveva dichiarato prima dello scrutinio che per votare elettronicamente sarebbe andata "da mia figlia, dai vicini o in municipio".

Per evitare la "cyber-esclusione", come si è espresso il cancelliere Hensler, il cantone ha in effetti messo a disposizione una postazione internet nella sede del comune.

Ma non tutti si sono lasciati convincere. "Basta aprire la busta di voto per ottenere il codice. Per le persone anziane questo può essere un problema", si lamenta un'altra abitante di Anières, che ritiene troppo fragile anche il sistema basato su data di nascita e luogo d'origine.

I responsabili rimangono però fiduciosi: "Bisogna che il gioco valga la candela". In effetti, lo sforzo per compiere dei brogli elettorali significativi potrebbe apparire troppo grande per i malintenzionati.

swissinfo

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?