Navigation

Ferrovieri italiani revocano lo sciopero di protesta per l'alleanza con le FFS

I sindacati italiani hanno raggiunto venerdi sera un'intesa con l'azienda Ferrovie (FS) in merito al settore merci (alleanza con le ferrovie svizzere) e hanno quindi revocato lo sciopero di 24 ore che sarebbe scattato alle 21 di lunedi 13 marzo.

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 marzo 2000 - 14:14

I ferrovieri italiani temevano la perdita di posti di lavoro, dopo la joint venture fra FFS e FS (ognuna con il 50 ella società) creata il 2 febbraio, e che dovrebbe essere operativa entro il 2001, con l'obiettivo di aumentare la parte di mercato interno e internazionale del traffico merci.

I sindacati hanno ricevuto garanzie per i posti di lavoro. In particolare è stato assicurato che chi non sarà integrato nella società italo svizzera per il trasporto merci verrà risituato nelle FS. L'accordo non ha nessuna influenza per i ferrovieri svizzeri - ha precisato Ruedi Estermann, portavoce delle FFS Cargo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?