Navigation

Zurich paga per aver venduto

La compagnia elvetica di riassicurazione Zurich Financial Services verserà 25 milioni di dollari all'autorità statunitense di controllo della borsa per aver taciuto dati importanti al momento della vendita dell'ex filiale Converium.

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 dicembre 2008 - 11:57

Il gruppo Zurich Financial Services (ZFS) dovrà versare all'autorità di controllo della borsa americana (SEC) 25 milioni di dollari: la somma figura in un accordo che chiude un contenzioso concernente l'ex filiale Converium (oggi Scor Holding).

Nel 1999 la compagnia di riassicurazione aveva realizzato tre transazioni fittizie che avevano permesso di far figurare come esterni rischi che in realtà rimanevano accollati all'impresa.

In tal modo – riferisce l'edizione di venerdì del Wall Street Journal Europe – due anni più tardi ZFS era riuscita a vendere Converium a un prezzo migliore.

Contattato dall'Agenzia telegrafica svizzera, un portavoce della compagnia di riassicurazione ha confermato l'intesa con la SEC, sottolineando nel contempo che nessuno degli allora responsabili dell'operazione lavora più per ZFS.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?