Navigation

Segnali positivi negli scambi commerciali

Per la prima volta dall'autunno 2008, gli scambi commerciali della Svizzera nel primo trimestre 2010 hanno segnato una crescita. La bilancia delle partite correnti alla fine di marzo era in attivo di 19,5 miliardi di franchi, contro gli 8 miliardi di un anno prima.

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 giugno 2010 - 11:49

La progressione interviene dopo ben cinque trimestri consecutivi in calo a ritmo annuale. Le esportazioni di beni e servizi, per 70 miliardi di franchi, sono aumentate di 4 miliardi rispetto ad un anno prima, mentre le importazioni, per 53 miliardi, hanno registrato un incremento di 1 miliardo.

L'eccedenza di 17 miliardi è nettamente superiore ai 13 miliardi di un anno prima, indica la Banca nazionale svizzera (BNS) in una nota pubblicata mercoledì. Secondo l'istituto, la crescita dell'export elvetico è da imputare ai beni, mentre i servizi hanno segnato un leggero calo.

swissinfo.ch e agenzie

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?