Navigation

Rieter sopprimerà 2'250 impieghi

Il gruppo industriale zurighese ha annunciato mercoledì una ristrutturazione che si tradurrà nella soppressione di 2'250 posti di lavoro nel giro di due anni.

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 agosto 2008 - 15:31

A fare le spese dei deludenti risultati registrati nel primo semestre, chiuso con un utile di 40,8 milioni di franchi, in calo di due terzi rispetto allo stesso periodo del 2007, saranno il 15% circa degli oltre 15'000 dipendenti del gruppo.

La ristrutturazione, che costerà all'impresa 225 milioni di franchi, comincerà quest'anno e si protrarrà fino al 2010.

I provvedimenti toccheranno entrambi i poli della società gruppo – tessile e materiale per automobili – e riguarderanno soprattutto l'Europa e il Nord America.

Nella Confederazione, Rieter vuole innanzitutto cancellare gli impieghi temporanei, ma sono da prevedere anche licenziamenti di personale fisso, ha indicato il portavoce Peter Grädel. Cifre precise per ora non sono state comunicate.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?