Navigation

Nuovi spazi per il WEF

Il Forum economico mondiale di Davos (WEF) – previsto a gennaio 2011 – si svolgerà nel rinnovato Centro congressuale, inaugurato venerdì e costruito in 20 mesi.

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 novembre 2010 - 15:39
swissinfo.ch e agenzie

Nel mese di aprile del 2008, la direzione del WEF aveva sottoscritto un contratto con il comune di Davos che garantiva la presenza del vertice nella località grigionese per ulteriori dieci anni. A una condizione: l'ampliamento del centro congressuale entro il 2011.

La struttura – grazie all'intervento progettato dallo studio d'architettura basilese Degelo – ha ora una superficie totale di 12'000 m2 e può contenere 5'000 persone, ovvero 2'000 in più rispetto al passato. Il complesso è stato inoltre dotato di una nuova entrata e di un passaggio che collega gli edifici già esistenti a quello nuovo.

Il turismo congressuale costituisce una notevole fonte di entrate e un importante datore di lavoro per Davos: vi sono impiegate 650 persone e genera un indotto di 55 milioni di franchi per tutta la regione, stando a uno studio dell'Università di San Gallo.

Per questo motivo, il sindaco della cittadina Hans Peter Michel ha definito la spesa di 37,8 milioni di franchi «un investimento per il futuro».

swissinfo.ch e agenzie

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?