Navigation

Distrutti quasi 30'000 orologi falsi

Una grande quantità di orologi falsi e di DVD piratati sono stati ridotti in frantumi martedì nel canton Friburgo nel quadro di un'azione contro le contraffazioni.

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 luglio 2008 - 13:54

Una società di riciclaggio di Cressier, nel canton Friburgo, ha distrutto martedì 28'427 orologi falsi e 4'130 DVD piratati. Il materiale era stato sequestrato negli ultimi quattro anni dall'Amministrazione federale delle dogane.

L'operazione, organizzata dalla piattaforma svizzera di lotta contro il pirataggio "Stop Piracy" e da altre associazioni, tra cui la Federazione svizzera dell'industria orologiera, coincide con l'entrata in vigore di nuove disposizioni legali in materia.

Dal primo luglio, i prodotti che danneggiano delle marche non possono più essere importati in Svizzera, neppure a fini non commerciali. I doganieri possono confiscare e distruggere le contraffazioni. Ad esempio, chi entra in Svizzera con un orologio falso al polso può vederselo sequestrare.

Ogni anno si stima che l'economia svizzera perda due miliardi di franchi a causa dei prodotti falsificati. A livello mondiale, questo commercio avrebbe raggiunto i 200 miliardi di dollari nel 2007, secondo l'OCSE.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?