Navigation

Divisioni nell'UDC

12 novembre 2008: il ministro della difesa Samuel Schmid rassegna le dimissioni. È l'ultima tappa del terremoto politico scatenato il 12 dicembre 2007 con l'elezione di Eveline Widmer-Schlumpf in Consiglio federale al posto di Christoph Blocher, leader storico dell'Unione democratica di centro (UDC).

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 novembre 2008 - 20:30

In seguito alla non rielezione di Blocher, l'UDC passa all'opposizione e non riconosce più come suoi membri i due ministri in governo. Dopo il rifiuto di Widmer-Schlumpf di lasciare governo e partito, il comitato centrale decide di escludere la sezione grigionese dal partito nazionale. Il gruppo dissidente fonda un nuovo partito: il Partito borghese democratico (PBD), al quale aderiscono Samuel Schmid ed Eveline Widmer-Schlumpf.

Nel dossier speciale di swissinfo le tappe salienti di questa vicenda.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?