Navigation

Prezzo record per una scultura svizzera

La scultura "Grande femme debout II" di Alberto Giacometti è stata venduta per 27,5 milioni di dollari in occasione di un'asta organizzata da Christie's a New York.

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 maggio 2008 - 11:59

Nella grande asta di maestri impressionisti di martedì sera erano complessivamente presenti cinque opere di Giacometti (1901-1966). La più piccola è stata venduta per 650'000 dollari.

Il precedente record per una scultura dell'artista bregagliotto era detenuto dalla statua in bronzo "L'homme qui chavire" del 1950, venduta l'anno scorso per 18,5 milioni di dollari.

A New York sono stati pure polverizzati i record per tre artisti europei. La tela di Monet "Le Pont du chemin de fer à Argenteuil" è stato ceduto per 41,4 milioni, mentre per l'opera "Eve, grand modèle - version sans rocher" dello scultore francese Auguste Rodin sono stati offerti 18,9 milioni. Un collezionista ha infine sborsato 17 milioni per "La caresse des étoiles" del pittore surrealista spagnolo Joan Miró.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?