Navigation

Hodler ritrovato

Il quadro «Paesaggio in Ticino» rubato a Zurigo è misteriosamente riapparso nell'archivio dei legittimi proprietari.

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 aprile 2008 - 17:41

A diffondere la notizia – confermata dalla polizia – è stata la trasmissione "Schweiz aktuell" della televisione svizzera. Il quadro è di nuovo in possesso dell'imprenditore di Winterthur Andreas Reinhart.

La tela avrebbe dovuto essere esposta a Berna, nell'ambito della grande retrospettiva su Ferdinand Hodler allestita dal museo di belle arti della città. Ma il 7 aprile, al momento dell'apertura della mostra, l'opera si poteva ammirare solo sul catalogo.

Il furto – diventato di dominio pubblico qualche giorno fa – era stato scoperto nel marzo del 2007, quando una ditta incaricata dal museo di Berna si è presentata dai proprietari per ritirare il quadro. Questi ultimi, però, avevano già consegnato la tela ad una misteriosa donna che aveva bussato alla loro porta nell'autunno del 2006, spacciandosi per una collaboratrice del museo.

La polizia di Zurigo ha definito il caso «misterioso». Non è chiaro come il dipinto sia finito nel deposito della fondazione Volkart dove è stato ritrovato sabato, né da quanto si trovasse lì.

Il valore della tela - un dipinto ad olio del 1893 raffigurante dei castagni spogli - è stimato a 1,1 milioni di franchi. Il quadro dovrebbe ora essere integrato come previsto inizialmente nell'esposizione bernese.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

In conformità con gli standard di JTI

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?